Follow by Email

lunedì 21 marzo 2011


LODE ALLA PRIMAVERA
La primavera eccola arriva danzando con un vento assai beffardo.. Lei bastarda mi sorride mentre sto qui con una espressione un po..febbrile. Lei promette allegria ma per ora mi stà arrivando sol l'allergia. Io sternuto a destra e a manca.. mentre lei non piu' giovincella ancor stupisce tanto è bella vestita di margherite vuol riavvivar le nostre grige vite. Arriva con il pennello intinto nel barattolo dei mille colori e gli alberi veston di profumati fiori.. Svolazza e muove l'anca.. sulle vecchie note di Mario Lanza con la sua serenata annuncia che è di nuovo nata. Lei giunge promettendo il caldo ma per ora ci sembra al bando, mentre cerchiam quel costumino che non ci stà ora tanto benino e ci mette pure in crisi mentre controlliamo i centimetri sui fianchi presi Ma alla fine ce la faremo anche se tanto suderemo Viva viva la Primavera che colora con un po di pazzia questa semplice matta vita mia..

by Maryna

by Maryna
Copyright@2010
by Maryna
All rights reserved including the right of reproduction
in whole or in part in any form.

mercoledì 16 marzo 2011

AMORE IMPOSSIBILE...



 Quella notte Lui tornò a farle visita come tutte le notti, senza far rumore aprì con un incanto la finestra, silenziosamente al buio si avvicinò al letto, sentì il suo respiro lento e regolare, così bella da essersene perdutamente innamorato,tanto bella anche mentre dormiva,ma che dannazione era per lui l'amore.

Lle si avvicinò piano per non disturbarla e con un gesto leggero le posò una mano sulla nuca accarezzandole i capelli.

Le sussurrò dolci parole nell’orecchio, con la Sua voce calda e profonda le promise che sarebbero stati sempre insieme, che non si sarebbero mai divis, per l’eternità, il suo cuore era condannato ad un amore impossibilema da lui accettato.

La ragazza improvvisamente si svegliò, aveva ancora fatto quel sogno assurdo, si alzò per andare a chiudere la finestra aperta dal vento, faceva freddo così si apprestò a tornare sotto le coperte con la strana sensazione di essere osservata. Stava per riprendere sonno quando sentì un brivido freddo fino alle ossa, sbarrò gli occhi e si girò verso la finestra ..ma era chiusa.

Rigirò il viso e sul cuscino davanti a lei era adagiata una rosa nera..
 Impaurita, la ragazza accese tutte le luci controllando ogni singolo anfratto della casa ma non c’era nessuno oltre lei, stranamente nell'aria un intenso profumo. non capiva e stordita tornò a letto e prese la rosa nera tra le mani guardandola stupita..la girò tra le dita, si punse con una delle sue spine, dal dito ferito uscì una goccia di sangue e in quel momento a lui nascosto nell'ombra scese una lacrima cristallina mentre lei si rannicchiò nuovamente tra le lenzuola.

Il vampiro la guardò mentre lei si era addormentata, non lo aveva visto, non poteva in quanto si muoveva troppo velocemente per gli occhi umani, continuò a guardarla, si avvicinò e le sfiorò la fronte con un bacio, un bacio di una passione estrema, poi mentre si avvicinava alla finestra la guardò per un'ultima volta, non sarebbe più tornato, non avrebbe mai potuto dirle il suo amore. non avrebbe mai potuto abbracciarla con calore.
Sospirò, aprì la finestra e si lanciò verso il vuoto, condannato a vivere in eterno, condannato ad amare in silenzio pur sapendo che lei non avrebbe mai neppur saputo della sua esistenza.

di Maryna-

Copyright@2010

by Maryna














All rights reserved including the right of reproduction
in whole or in part in any form.
(nb. chi vuole inoltrare i miei scritti è obblicato a Non cancellare
la mia firma
essendo protetto il mio materiale col copyright.)

E PIOVE...


Piove! cribbio come piove!
Managgia come piove! non la smette piu'!
Mi dici sbuffando guarda che piove..
e allora ti rispondo ..e Chi si muove??
Cribbio come viene giù!
Tu che dicevi che non pioveva più! e che oggi non ti saresti più alzato
mo sei fuori in strada e tutto inzuppato!
imprechi sotto l'ombrello
perchè il tempo non è x niente bello
E piove! Mannaggia come piove , non la smette piu'
e sei ancora infradiciato eppur anche incazzato.
ti sei pentito di esserti alzato..
e mugugni di primo mattino
mentre io mi gusto al calduccio.. un capuccino.
Piove e cerco di regalarti una risata
perchè sta mattina possa esser rasserenata..
ma nel mio cuore mi sto chiedendo
se il ciel oggi sta invece piangendo
perchè lontano nella terra dove c'è il simbolo del sole
non c'è pace ma solo tanto dolore..
e noi qui rimaniamo sgomenti
e spaventati per questi terribili eventi.
ma intanto piove..mannaggia come piove
anche il cielo si commuove..
by Maryna



venerdì 11 marzo 2011

Io non poeta


Io non sono poeta,

io che so scrivere solo con la penna dell'amore,

so disegnare con le parole dettate dal cuore.

Io non sono pittore

ma dipingo i miei sogni

rubando lo sfondo al cielo e al mare,

usando un pennello intinto nell'arcobaleno

e disegnando ciò che gli occhi non riescon a vedere..

ma l'anima mia sa carpire.

Io non sono compositore..

so solo comporre un canto forse un po stonato

ma che Dio mi ha donato..

è un canto composto da un pianoforte scordato.

che ha visto gioie e dolori..

ma che sogna sorrisi sempre nuovi..

Io sono una donna semplicemente..

che sa amare veramente.

Maryna..

Copyright@2010
by Maryna
All rights reserved including the right of reproduction
in whole or in part in any form.


NOI DONNE COSI'




Noi, essenza della femminilità
misteriose, angeli e demoni,

tentazioni da scoprire.

Noi orgogliose, vanitose e fragili,

pronte a nascondere la nostra parte bambina

tra i sogni e l'amore

che spesso combatte con il dolore.

Noi tanto fragili, eppur tanto forti

da far nascere la vita dentro

e così sensibili da riuscir a morire per amore

NOI DONNE ...COSI'.


by Maryna 8/03/2011


Noi che sappiamo colorare la vita con le nostre emozioni,

le nostre sensazioni, le nostre stravaganze..

i nostri sogni..i nostri amori..
Maryna